PROLOCO

Vai ai contenuti

Menu principale:

 

La storia della città è espressa perfettamente con quanto proposto nell’enciclopedia “on line” “www.wikipedia.it” dalla quale traiamole informazioni precise ed essenziali a configurare, in estratto, l’ icona della nostra città: ALFONSINE

Coesistono due principali ipotesi sulle origini del nome di Alfonsine: la prima, basata su documenti risalenti ai primi anni del 1500 e più accreditata, si rifà ad Alfonso Calcagnini che iniziò la bonifica di queste terre, che furono perciò chiamate "le Alfonsine" (terre di Alfonso): in dialetto romagnolo "Agl'infunsen"; la seconda si deve ad Antonio Polloni nella sua Toponomastica Romagnola (1966), in cui ipotizza che il toponimo le Alfonsine derivi da "fossa/e", "canale, fossato scavato dall'uomo", e che solo in un secondo tempo - e per pura coincidenza - sarebbe stato influenzato dal nome di Alfonso Calcagnini.

Durante la seconda guerra mondiale, e precisamente tra il dicembre 1944 e il 10 aprile 1945, Alfonsine è stata teatro di cruenti scontri tra tedeschi, alleati e partigiani che combatterono sul fronte situato sul fiume Senio. All'indomani della liberazione, il panorama sconfortante era rappresentato dalla distruzione del 70% delle abitazioni e dalla scomparsa del vecchio centro storico, che venne dapprima pesantemente bombardato dagli alleati, e in seguito minato dei tedeschi prima della loro ritirata verso nord. Tuttora è presente nella cittadina un importante museo che ne commemora la battaglia.

Il Comune di Alfonsine è tra le Città decorate al Valor Militare per la Guerra di Liberazione ,insignito della Medaglia d’Argento per i sacrifici delle sue popolazioni e per la sua attività nella lotta partigiana durante la seconda guerra mondiale

E’uno spazio fertile in cui l'agricoltura è molto presente, soprattutto la viticoltura. Possiede alcune industrie importanti come Marini-Fayat, Sica, Contarini e Fruttagel; quest'ultima ha una delle celle frigorifere più grandi d'Europa e produce praticamente  tutti i succhi in brick d'Italia.
Nel territorio ci sono giacimenti considerevoli di gas metano.


 
 
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu