SAN GIOVANNI - PROLOCO

Vai ai contenuti

Menu principale:

SAN GIOVANNI

le manifestazioni

PURTROPPO DA QUEST'ANNO L'ASSOCIAZIONE NON E' IN GRADO DI GESTIRE L'EVENTO E, QUINDI, SIAMO COSTRETTI AD ANNULLARE QUESTA RICORRENZA. AUSPICHIAMO CHE IN FUTURO, POSSIBILMENTE PROSSIMO, CI SIA NUOVAMENTE LA POSSIBILITA DI RINNOVARE QUESTA TIPICA SERATA.


Festa delle streghe o festa delle fate?

La notte di S. Giovanni che celebra il solstizio d’estate si presta, secondo leggende e tradizioni, a svariate alchimie che oscillano fra “il bene” e “il male”.
Naturalmente facciamo nostra la parte positiva della serata per cercare di ottenere il meglio dalle potenzialità proposte.
Innanzi tutto precisiamo che la FESTA DI SAN GIOVANNI si svolge in una tipica località denominata "CASA DELL'AGNESE" e che questa confina con "LA CA' de JEVEL"; non siamo ai confini dell'inferno ma in campagna a pochi chilometri da Alfonsine.
L'inizio è circa alle ore 18, si trovano pronti i tavoli apparecchiati secondo le richieste e vi sono alcuni bracieri pronti per cucinare "alla griglia" o a scaldare il cibo.
E' da tenere presente che ognuno deve portare il proprio e, inoltre, si deve arrangiare per la cottura, naturalmente deve anche portarsi le bevande preferite (vino o altro), cibo e bevande possono anche essere scambiate con gli altri commensali. terminata questa fase vi è musica, un pizzico di intrattenimento e vengono date nozioni, la descrizione, sulla fabbricazione di liquori dei quali il più rappresentativo è il nocino; nella serata sono proposti “mazzetti di erbe" che, posti sotto il materasso, danno influssi benefici..., vi è ancora l’acqua delle “sette fonti” dalle proprietà particolari, la passeggiata sulla rugiada,  e tante altre cose tramandate da vecchie credenze popolari delle quali è difficile discernere la reale efficacità o quanto indotto dall’effetto placebo.
Resta comunque il fatto di vivere una gradevole serata diversa dall’usuale.

le erbe
 
Torna ai contenuti | Torna al menu